Inquinamento luminoso: aiuto all'esecuzione

Inquinamento luminoso: aiuto all'esecuzione

L'illuminazione notturna costituisce uno dei grandi progressi del ventesimo secolo. Tuttavia senza adeguate precauzioni può diventare eccessiva compromettendo la qualità dei paesaggi notturni e portando disturbo agli animali notturni e talvolta anche a piante esposte.

Innovazioni tecniche permettono oggi di adeguare meglio la luce artificiale al fabbisogno. La tecnica dei LED permette non solo di risparmiare molta energia: anche di gestire meglio in funzione dei bisogni la potenza, gli orari di funzionamento e persino il colore della luce. In considerazione della migliore efficienza energetica si tratta però anche di evitare una maggiore dispersione di luce nell'ambiente.

L'Ufficio federale dell'ambiente ha messo in consultazione fino alla fine di giugno 2017, in tedesco e in francese, il documento "Emissioni luminose: aiuto all'esecuzione". Scopo del documento è di sostituire le Raccomandazioni del 2005 "Prevenzione delle emissioni luminose", ormai superate dalle innovazioni tecniche degli ultimi anni, dalla nuova norma SIA 491 (2013), ma anche da alcune sentenze recenti che hanno chiarito alcuni aspetti legali per questi impianti.

In attesa della versione definitiva, prevista per inizio 2018, la guida rappresenta un pratico aiuto sia per la progettazione di impianti nuovi sia per l'ammodernamento di illuminazioni esistenti, o anche per sviluppare il concetto dell'illuminazione per un intero Comune nell'ambito della revisione del Piano regolatore. Non da ultimo, si affrontano casi particolari come le insegne luminose, l'illuminazione natalizia o le insegne pubblicitarie.